Vade retro, Pidocchio!

Contatore

Visitatori oggi: 113
Visitatori totali: 49690
Attualmente in linea: 0

Incontro con Chiara Carminati.

“Chiara e le tre S”: potrebbe essere questo il titolo dell’incontro con l’autore a cui le classi seconde e terze della scuola secondaria di 1^ grado “Giovanni Cena” hanno partecipato lo scorso 24 ottobre. Chiara è Chiara Carminati, scrittrice udinese, autrice del libro “Diario in corsa” letto dalle classi nei mesi precedenti, e le tre S indicano gli aggettivi con cui l’hanno definita gli allievi: simpatica, solare, spontanea.

La scrittrice non solo ha risposto in modo dettagliato alle domande che le venivano rivolte, ma ha anche interagito con gli studenti, i quali sono stati sia spettatori che protagonisti dell’incontro che ha avuto, per tutta la sua durata, un ritmo coinvolgente.

Gli alunni hanno particolarmente apprezzato la spiegazione della scelta di ambientare la storia del libro all’interno di un pullman scolastico: per l’autrice il pulmino è sempre stato un mondo magico, un piccolo universo chiuso dove poter chiacchierare, giocare, ripassare le lezioni e, magari, finire qualche compito. Un mondo magico pieno di fascino che lei, da ragazzina, non ha potuto sperimentare, in quanto, abitando vicino a scuola, non ha potuto utilizzare questo mezzo di trasporto.

L’autrice ha condiviso con gli alunni la passione per alcuni generi letterari (l’horror e il giallo, che hanno acceso il suo entusiasmo adolescenziale, e la poesia che l’ha lentamente conquistata), la simpatia per alcuni personaggi di “Diario in corsa” (come Catena che assomiglia a un ragazzo per il quale la scrittrice, da giovanissima, aveva una “cotta”), e il “mistero” intorno alla protagonista, la quale non viene indicata con alcun nome. Chiara Carminati ha spiegato che questa “dimenticanza” è stata voluta: desiderava che fosse il lettore a decidere il nome più appropriato per la ragazzina in modo da sentirsi a proprio agio con lei.

Infine, l’autrice ha sapientemente stimolato la curiosità degli allievi citando altri suoi libri: Fuori fuoco, L’estate dei segreti, La signora degli abissi.

Non c’è che dire: Chiara Carminati ha fatto centro, attirando l’attenzione di un pubblico non sempre facile, come quello dei dodicenni-tredicenni.

Quindi, alle tre S iniziali, aggiungiamo una B: brava, anzi bravissima.