Vade retro, Pidocchio!

Contatore

Visitatori oggi: 4
Visitatori totali: 69809
Attualmente in linea: 1

Incontro con l’autore: Luigi Dal Cin

Giovedì 26 maggio gli alunni dell’I.C. di Lanzo, i bambini di cinque anni della Scuola dell’infanzia, tutti gli allievi della Scuola Primaria e i ragazzi di prima e seconda della Scuola secondaria di primo grado dell’I.C. di Lanzo hanno incontrato l’autore LUIGI DAL CIN. L’incontro, organizzato dalla Biblioteca Civica in collaborazione con l’I.C., ha avuto un’ottima ricaduta sugli allievi: l’autore è riuscito a coinvolgere gli scolari utilizzando teatralità e simpatia, con competenza li ha condotti a comprendere il lavoro dello scrittore, il percorso della storia fino alla pubblicazione del libro, ha evidenziato gli aspetti creativi del lavoro e i diversi generi letterari. Ha proposto tecniche di scrittura e con i ragazzi ha creato storie rendendone protagonisti alcuni. Luigi Dal Cin ha inoltre saputo modulare il proprio intervento adattandolo al pubblico che si trovava davanti.

Si ringrazia l’Amministrazione Comunale, in particolare l’Assessore Casassa, per la sensibilità dimostrata nei confronti del progetto didattico inerente la lettura, progetto che da anni si sta portando avanti per far sì che aumenti negli scolari il desiderio di leggere.

Ha scritto una ragazza frequentante la classe seconda della Scuola secondaria statale di Lanzo:

“Il 26/5/2016 alcune classi hanno partecipato all’incontro con l’autore Luigi Dal Cin. In classe, nei giorni precedenti a questa data, abbiamo letto con curiosità il suo libro “Il deserto fiorito”. Una lettura adatta a tutte le età, contenente molteplici insegnamenti e piccoli particolari dal significato profondo. Quella mattina di giovedì eravamo tutti ansiosi di dare un volto allo scrittore di quel racconto tanto apprezzato. Ci siamo quindi recati al salone di Lanzoincontra dove sarebbe avvenuto l’incontro e abbiamo preso posto. Luigi dal Cin aveva un’espressione tranquilla e serena. Una volta iniziato l’incontro, però, si è dimostrato una persona con grande senso dell’umorismo. Ha saputo coinvolgere gli alunni e far divertire anche i ragazzi che portavano meno aspettative per quest’attività. Nel salone c’era un’atmosfera di tranquillità e quasi confidenza, pur non avendo mai conosciuto quella persona prima. Attraverso risate e scherzi ha saputo raccontare com’è iniziata la sua passione per la scrittura, cercando di trasmettere a noi l’idea di fare quello che ci rende felici e realizzati e di non abbatterci mai. In seguito ci ha spiegato, sempre in maniera divertente, la semplicità della vita di uno scrittore, l’enorme lavoro e la quantità di persone coinvolte che si trovano dietro ad un normale libro. Ci ha fatto comprendere l’importanza dell’osservazione nella vita di uno scrittore a tal punto che ora mi risulta complicato non immaginare la giornata di ogni persona che incontro. Ha saputo inoltre alternare a questo momento di divertimento un attimo di serietà in cui ha raccontato la vera storia di Davide, protagonista de “Il deserto fiorito”, emozionando molti dei presenti, me compresa. Luigi Dal Cin si è dimostrato quindi essere non solo uno scrittore più che degno di tale nome, ma anche una persona dotata di grande sensibilità, vivacità, intelligenza.”

 

Foto